Dal vocabolario italiano: Pazzo


Aggettivo
pazzo m sing (singolare maschile: pazzo, plurale maschile: pazzi, singolare femminile: pazza, plurale femminile: pazze)


  1. (per estensione) (spregiativo) affetto da malattia mentale
  2. che è "totalmente escluso" da contatti e/o legami verbali tramite intelletto, anche qualora se ne renda accessibile la possibilità
  3. (senso figurato) proprio di un pazzo, di chi non conosce limiti; insensato, folle, eccessivo, sfrenato
  4. (senso figurato) stravagante, bizzarro
  5. che sembra o è fuori di sé, che sembra aver perso la ragione

Sostantivo
pazzo m sing (singolare maschile: pazzo, plurale maschile: pazzi, singolare femminile: pazza, plurale femminile: pazze)

  1. persona affetta da una forma di malattia mentale; squilibrato
  2. (senso figurato) persona stravagante, bizzarra

Sillabazione
pàz | zo

Pronuncia
IPA: /'pattso/

Etimologia
forse derivato per alterazione del latino patiens cioè "paziente, che patisce"

Citazioni

"gli uomini mi hanno definito pazzo, sebbene non risulti ancora chiaro se la pazzia sia, o no, il grado più alto dell'intelletto, e se molto di quanto dà gloria e tutto ciò che rende profondi non nasca da una malattia della mente, da stati di esaltazione dello spirito, a spese dell'intelletto in genere" (Edgar Allan Poe)

Derivate

  • pazzamente, pazzoide

  • Correlate

  • manicomio

  • Alterati

  • (diminutivo) pazzerello

  • Tratto dalla voce PAZZO del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons CC BY-SA

    Più modi di dire: Pazzo

    matto (agg. e s.m.), folle (agg. e s.m.), squilibrato (agg. e s.m.), demente (agg. e s.m.), mentecatto (agg. e s.m.), scemo (agg. e s.m.), maniaco (agg. e s.m.), psicopatico (agg. e s.m.), paranoico (agg. e s.m.), schizofrenico (agg. e s.m.), alienato (agg. e s.m.), strano (agg. e s.m.)...

    Leggi tutto >>

    © Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963