Dal vocabolario italiano: Ramo


Sostantivo
ramo m sing (plurale: rami)


  1. (botanica) ciascuna delle parti legnose dell'albero aventi origine dal fusto da cui, con progressive divisioni e assottigliamenti arrivano fino a quelli che portano foglie, fiori e frutti
  2. Portò alla madre un ramo di vischio come regalo
  3. (senso figurato) qualsiasi cosa che si diparte da un corpo principale in varie direzioni
  4. (senso figurato) nell'albero genealogico una linea di discendenza da un unico capostipite
  5. (senso figurato) suddivisione di una scienza, disciplina o attività produttiva

Sillabazione
rà | mo

Pronuncia
IPA: /'ramo/

Etimologia
dal latino ramus,( dal latino ramus) derivato dal greco radanos, flessibile

Alterati

  • (diminutivo) rametto; ramettino; ramicello; ramello, ramuccio
  • (accrescitivo) ramone
  • (peggiorativo) ramaccio

Iperonimi

  • albero

  • Proverbi

  • ramo secco: persona, settore di attività o cosa improduttivi

  • Tratto dalla voce RAMO del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

    I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

    Più modi di dire: Ramo

    fronda, frasca, tralcio, ramificazione, diramazione, propaggine, campo, settore, branca, filone, materia, disciplina...

    Leggi tutto >>

    © Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963