Dal vocabolario italiano: Vezzo


Sostantivo
vezzo m (plurale: vezzi)


  1. consuetudine, tendenza abituale, per lo più non buona; piccolo vizio gesto, atto tenero e affettuoso specialmente di bambino
  2. figurativamente carezza, atto amorevole di quelli che servono a viziare i bambini
  3. metaforicamente collana di perle o simile ornamento

Sillabazione
véz | zo

Pronuncia
IPA: /vet'zo/

Etimologia
derivato dal latino vitium ossia "vizio, difetto"

Derivate

  • avvezzare, vezzoso

  • Tratto dalla voce VEZZO del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons CC BY-SA

    Più modi di dire: Vezzo

    abitudine (s.m.), consuetudine (s.m.), uso (s.m.), pratica (s.m.), prassi (s.m.), moda (s.m.), voga (s.m.), andazzo (s.m.), atteggiamento (s.m.), abito (s.m.), ticchio (s.m.), tic (s.m.)...

    Leggi tutto >>