Dal vocabolario italiano: Capriccio


Sostantivo
capriccio m sing (plurale: capricci)


  1. voglia improvvisa e bizzarra
  2. piagnucolio fasullo dei bimbi per attirare attenzione
  3. (arte)(pittura)(musica)(architettura) composizione artistica caratterizzata da una certa libertà di realizzazione, riguardante la musica, la pittura e l'architettura
  4. flirt, amore passeggero,
  5. caso inusuale, strano, bizzarria della natura

Sillabazione
ca | prìc | cio

Pronuncia
IPA: /ka'pritʧo/

Etimologia
dall’antico caporiccio, in quanto anticamente si credeva, che i capelli ricciuti fossero la conseguenza dell'eccessiva stravaganza del cervello... e da 'capro' anche, animale di natura bizzarra, e di poco cervello...

Correlate

  • estro

  • Tratto dalla voce CAPRICCIO del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

    I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

    Più modi di dire: Capriccio

    frivolezza, sfizio, passione, voglia improvvisa, bizzarria, stranezza, stravaganza, stramberia, bizza, irragionevolezza, ripicca, ticchio...

    Leggi tutto >>

    © Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963