Dal vocabolario italiano: Superbo


Aggettivo
superbo m sing (singolare maschile: superbo, plurale maschile: superbi, singolare femminile: superba, plurale femminile: superbe)


  1. chi è convinto di avere una propria abilità superiore, rispetto ad altri, in tutto
  2. chi "si fa forza" vanamente su quanto non gli è proprio
  3. individuo che è erroneamente convinto di "rappresentare" unanimemente un'"insieme", anche collettivo, imponendosi in modo eccessivamente autoritario
  4. chi cerca di convincersi di avere, anche a discapito di altri, qualità e virtù che non può raggiungere né possedere
  5. che è solito compiacersi di tentativi di sopraffazione e/o di azioni denigratorie
  6. (araldica) attributo araldico che si applica al leone rappresentato con la criniera arricciata

Sillabazione
su | pèr | bo

Pronuncia
IPA: /su'pɛrbo/

Etimologia
dal latino superbus

Tratto dalla voce SUPERBO del Wikizionario

Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

Più modi di dire: Superbo

presuntuoso, arrogante, sdegnoso, altero, altezzoso, orgoglioso, immodesto, borioso, pieno di sé, sprezzante, tronfio, gonfio...

Leggi tutto >>

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963