oca selvatica Fonte foto: 123RF - nadezhdaabramian
Proverbi

Due donne e un'oca fanno un mercato

Due donne e un'oca fanno un mercato: l'origine, la spiegazione e il significato di questo proverbio molto utilizzato nella lingua scritta e parlata

Facebook Twitter

Due donne e un’oca fanno un mercato” è un popolare proverbio che si riferisce al luogo comune secondo cui le donne amano parlare tanto. La loquacità delle donne viene accostata allo stridente schiamazzare delle oche: insieme, due donne e un’oca andrebbero a generare una confusione simile a quella che si può sentire in un mercato pieno di persone.

Proverbi simili e varianti

Questo proverbio gioca sul luogo comune legato alla loquacità delle donne, in grado di produrre una grande confusione, tipica di un mercato. Esistono altri proverbi legati alle oche, come “donne e oche tienne poche” e “dove son femmine e oche, non vi son parole poche”. Una delle varianti più diffuse e popolari di questo proverbio è quella in dialetto veneto che recita “Do done e un’oca fa un marcà”. Sempre in Veneto, esiste un altro proverbio che pur essendo leggermente diverso, assume lo stesso significato: si tratta di “Do femene e na ‘séola fa un marcà” che vuol dire “Due donne e una cipolla fanno un mercato”.

Proverbi simili esistono anche in Lombardia e riguardano tutti i mercati lombardi: “Do fòmne e du pulì, fa ‘l mercat de Pralboì (Due donne e due tacchini fanno il mercato di Pralboino), “Do donn e ona gaìnna fann mercaa tutta mattina” (Due donne e una gallina fanno il mercato tutta la mattina), “Tre duni e na galina fa ‘l mercat de Suresina” (Tre donne e una gallina fanno il mercato di Soresina), “Tre nôs e tre donn fann el mercàa de Saronn” (Tre noci e tre donne fanno il mercato di Saronno), “Tre donn e ‘n co’ d’ai, l’è un marcà bell’e fai (Tre donne e un capo d’aglio è un mercato bell’e fatto) e infine “La lengua de do donn furma ‘l mercà de Saronn” (La lingua di due donne forma il mercato di Saronno).

Collegamenti con altri proverbi

Le donne sono protagoniste di diversi proverbi. Uno di questi è molto simile, “Tre donne fanno un mercato“: questo modo di dire indica che quando si incontrano alcune donne c’è sempre la possibilità che si venga a creare della confusione. Allo stesso tempo può essere interpretato per indicare la mancanza di solidarietà femminile. Anche le oche sono ricorrenti in diversi proverbi: su tutti spiccano “I paperi menano a bere le oche” e “Se tutti i pazzi portassero una berretta bianca, si parrebbe un branco d’oche“.

Significato

Il proverbio gioca sul fatto che le donne, secondo un luogo comune, amano parlare tanto: basterebbero due donne e un’oca per creare una confusione tale da ricordare quella di un mercato.

Origine

L'espressione "due donne e un'oca fanno un mercato" ha origini molto antiche: alcuni modi di dire molto simili risalgono addirittura al Medioevo. Sono due le frasi, entrambe in latino medievale, che hanno dato vita al proverbio attuale. La prima è "tres feminae et tres anseres sunt nundinae" che significa "tre donne e tre oche sono un mercato", l'altra è "tres mulieres nundinas faciunt", ovvero "tre donne fanno un mercato". Il proverbio, dal Medioevo, è arrivato fino ai giorni nostri e si è diffuso prevalentemente in Italia settentrionale.

Varianti

  • Veneto: Do done e un'oca fa un marcà

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963