Significato e origine di "Il fumo va all'acqua e l'aria alla valle" Fonte foto: 123RF - evgeniidzhamaleddinov
Proverbi

Il fumo va all'aria e l'acqua alla valle

“Il fumo va all'aria e l'acqua alla valle” è un proverbio molto usato e il suo significato vuole sottolineare la transitorietà di alcune cose

Facebook Twitter

Un detto popolare abbastanza noto è il proverbio “Il fumo va all’aria e l’acqua alla valle”, di cui esistono anche alcune varianti che presentano un significato molto simile. Si tratta di un modo di dire che vuole sottolineare l’importanza delle cose reali, mentre quelle passeggere hanno un valore momentaneo.

La metafora del fumo, che si disperde nell’aria, infatti indica proprio che esistono modi di essere che nel tempo scompariranno. Come ad esempio possono essere la vanità o l’orgoglio, caratteristiche quindi non tra le migliori che possono definire una persona. Nel frattempo cose concrete, importanti (e l’acqua lo è) invece vanno avanti, il tempo continua a scorrere.

Significato del proverbio

Il proverbio vuole essere d’ammonimento e al tempo stesso vuole ricordare che ci sono cose passeggere, mentre il resto va avanti. Il tempo quindi non è clemente per caratteristiche poco edificanti come la superbia.

Il fumo nei proverbi

Spesso il fumo nei proverbi viene utilizzato per indicare le cose poco importanti, quelle cioè che il tempo farà dimenticare. Da questo emerge che il fumo del proverbio sta a indicare un elemento, un qualcosa, che si disperderà nell’aria sparendo. Le cose importanti come l’acqua restano vicine alla terra. Il risultato è che questo proverbio ci ricorda come sia più importante la concretezza, come siano più preziose le cose vere, invece che quelle passeggere e che il tempo fa sparire, come accade con il fumo nell’aria.

Altri proverbi simili

Ci sono molti proverbi che ci possono ricordare “Il fumo va all’aria e l’acqua alla valle”. Ad esempio si può ricordare “Tutto fumo e niente arrosto”, che sta a indicare la stessa cosa: ovvero quando un evento o una persona è tutto apparenza e poca sostanza. Di significato diverso, invece, il detto “Non c’è fumo senza arrosto” il cui contenuto indica che ogni effetto ha una causa scatenante: se c’è del fumo significa che qualcosa brucia.

Tra i proverbi, invece, che parlano di acqua si può citare “Ogni acqua va alla china”, che indica che tutto scorre le cose vanno per il loro verso e quindi non ci si deve affliggere, oppure ancora “L’acqua corre al mare”, ovvero che ogni cosa va dove ce n’è già molta.

Significato

“Il fumo va all'aria e l'acqua alla valle” è un modo di dire che vuole porre l’attenzione sulla transitorietà di molte cose. Ci vuole ricordare che tutto ciò che è passeggero si disperde, mentre le cose importanti e concrete restano. Al tempo stesso questo proverbio può anche avere un doppio significato, ovvero che certi aspetti sono destinati a sparire mentre le cose proseguono e vanno per la loro strada.

Origine

Non si conosce un’origine specifica di questo proverbio che è molto utilizzato e molto probabilmente, come spesso accade per i modi di dire, deriva dalla saggezza popolare. Fonti lo inseriscono all’interno dei proverbi tipici e in uso della regione Toscana.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963