Dal vocabolario italiano: Uscita


Sostantivo
uscita f sing (plurale: uscite)

  1. l'azione di uscire all'aperto da un luogo chiuso o considerato tale; andare fuori
  2. l uscita degli scolari''
  3. (architettura) il luogo o passaggio da cui si esce
  4. l uscita del teatro dava sulla piazza''
  5. il momento in cui si esce
  6. l uscita è alle quattro''
  7. (economia)(commercio)(finanza) spesa effettuata
  8. abbiamo preventivato un uscita di tremila euro''
  9. frase o affermazione improvvisa di qualcuno che coglie di sorpresa l'uditorio
  10. la sua uscita è stata sorprendente
  11. soluzione
  12. non ha altre vie d uscita ''
  13. (linguistica) terminazione delle parole
  14. (sportivo) l'azione del portiere che viene fuori dalla porta per andare incontro al pallone
  15. prima di tirare, il giocatore aspettò l uscita del portiere''
  16. prima apparizione di un film nelle sale; pubblicazione di un libro, di un giornale ecc.
  17. l uscita del nuovo film di Gaianni Amelio è prevista per la fine di gennaio''
  18. (marina) il fatto delle imbarcazioni di allontanarsi dal porto per poi rientrare
  19. le motovedette hanno fatto due uscite
  20. (elettrotecnica, elettronica) parte di un apparecchio da cui è possible prelevare la corrente o la tensione

Sillabazione
u | scì | ta

Pronuncia
IPA: /uʃ'ʃita/

Etimologia
derivazione di uscire; dal latino exire formato da ex ovvero fuori ed ire ovvero andare

Tratto dalla voce USCITA del Wikizionario

Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

Più modi di dire: Uscita

partenza, giro, passeggiata, apertura, passaggio, varco, porta, uscio, presentazione, pubblicazione, spesa, passivo...

Leggi tutto >>

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963