Dal vocabolario italiano: Vangelo


Sostantivo
vangelo m (plurale: vangeli)

  1. (religione) (cristianesimo)l'insieme dei quattro libri della Bibbia, racchiusi nel Nuovo Testamento, scritti rispettivamente da Matteo, Marco, Luca e Giovanni che sono i testi canoniche del cristianesimo
  2. (senso figurato) i principi di una dottrina
  3. (senso figurato) affermazione che non si può discutere

Sillabazione
van | gè | lo

Pronuncia
IPA: /van'ʤɛlo/

Etimologia
dal tardo "εὐαγγέλιον" formato da "εὖ" + "ἀγγέλιον"; diventa v perché nella pronuncia bizantina il dittongo ευ si pronunciava /ev/ (come in greco moderno)

Citazioni

"Vi dichiaro dunque, fratelli, che il vangelo da me annunziato non è modellato sull'uomo; infatti io non l'ho ricevuto né l'ho imparato da uomini, ma per rivelazione di Gesù Cristo." (Lettera ai Galati)


Derivate

  • evangelista

  • Correlate

  • (senso figurato) fede, religione

  • Tratto dalla voce VANGELO del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

    I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

    Più modi di dire: Vangelo

    Nuovo Testamento, buona novella, ideologia, convinzione, credenza, credo, verità assoluta, verità incontestabile, dogma, legge, verbo...

    Leggi tutto >>

    © Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963