Dal vocabolario italiano: Venia


Sostantivo
venia f (plurale: venie)


  1. (letterario) perdono, remissione di colpe di lieve entità, oggi usato perlopiù in un tono scherzoso che bene contrasta con una certa solennità del vetusto vocabolo (vd etimologia)
  2. Usategli venia , e siategli grati dellintenzione. Pensate che egli dorme alcune braccia sotterra, e che non raggiunse il ventinovesimo anno (nota ai lettori firmata S. F. e datata Luglio 1869 che introduce alla lettura de Racconti Umoristici'', di Iginio Ugo Tarchetti, E. Treves e C. Editori)

Sillabazione
vè | nia

Pronuncia
IPA: 'venia

Etimologia
dal latino vĕnĭa, grazia degli dei

Derivate

  • veniale

  • Proverbi

  • chiedere venia : chiedere scusa

  • Tratto dalla voce VENIA del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

    I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

    Più modi di dire: Venia

    perdono, grazia, indulgenza, comprensione, remissione, scusa...

    Leggi tutto >>

    © Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963