Dal vocabolario italiano: Vigilia


Sostantivo
vigilia f sing (plurale: vigilie)


  1. giorno o tempo che precede un avvenimento
  2. alla vigilia del fallimento, della scadenza, della partenza delle nozze
  3. (religione) giorno precedente ad una festa. Originariamente per i cattolici si passava la sera in veglia tra orazioni; successivamente rimase l'obbligo del digiuno o del mangiar di magro
  4. Oggi è la vigilia di Natale
  5. (letteratura) veglia in studi, meditazioni, ecc.
  6. le dolci vigilia (Foscolo, Sepolcri)
  7. le lunghe, assidue vigilia
  8. (d'armi) veglia delle armi del nuovo cavaliere la notte prima della cerimonia (nei romanzi e nel Don Chisciotte)
  9. (antico) salmi recitati di notte vegliando un morto
  10. (militare) guardia, tempo assegnato ad una guardia, alla sentinella, nella notte

Sillabazione
vi | gì | lia

Pronuncia
IPA: /vi'ʤilja/

Etimologia
dal latino vigilia, ossia "il fatto di vegliare, vigilanza"

Tratto dalla voce VIGILIA del Wikizionario

Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

Più modi di dire: Vigilia

giorno prima, giorno precedente, digiuno, astinenza, turno di guardia...

Leggi tutto >>

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963