Bologna la grassa, ma Padova la passa: origine Fonte foto: iStock
Proverbi

Bologna la grassa, ma Padova la passa

Facebook Twitter

Il proverbio “Bologna la grassa, ma Padova la passa” è molto poco conosciuto, ed è riferito a un fatto simpatico: chi non conosce del resto la cucina bolognese, con i suoi piatti tipici, dai tortellini in brodo fino alle tagliatelle al ragù? Ebbene, secondo il proverbio popolare, Padova supererebbe sulla tavola la favorita al primato della migliore cucina emiliano-romagnola.

La spiegazione del proverbio

Bologna è una delle città con più eccellenze culinarie in assoluto: molto noto è il proverbio “Bologna: la dotta, la grassa, la rossa”. E non è impensabile credere che i modi di dire siano in qualche modo connessi. Il termine dotta si riferisce alla sede dell’Alma Mater Studiorum; rossa, invece, per il colore predominante dei suoi mattoni. La grassa, invece, è legato alla lunghissima tradizione gastronomica, che può vantare centinaia di secoli di storia e cultura culinaria. A Bologna, il cibo assume un aspetto importantissimo: dai taglieri di salumi fino alle tigelle e crescente, come non citare la pasta fresca, un vero tripudio di bontà: lasagne, gramigna, tagliatelle e tortellini in primis.

Sebbene Bologna sia conosciuta per tali prelibatezze, Padova la passerebbe: non è da meno per i bigoli, le tagliatelle, i paccheri al ragù d’anatra, o il famosissimo baccalà con polenta. Due città con una tradizione gastronomica invidiabile, che fa gola a tanti. Questo proverbio pone l’accento su una rivalità culinaria che tuttavia ben pochi conoscono, ma che come sempre si riferisce all’antica vita contadina, ai modi di fare di una volta, in cui ci si sfidava in modo continuo per la bontà dei piatti.

Altri proverbi simili

Notando questo tono di sfida tra Bologna e Padova, sovviene un proverbio simile, sebbene non nel significato più profondo: il pane degli altri è troppo salato. Sulla scia degli scontri delle “città” – anche in questo caso non è però riferito alla tradizione culinaria – troviamo un proverbio molto simile a Bologna la grassa, ma Padova la passa come Quando Siena piange, Firenze ride. Proprio come la città emiliana e veneta, anche in Toscana scopriamo le antichissime rivalità tra località.

Significato

Qual è il significato del proverbio “Bologna la grassa, ma Padova la passa”? Sebbene non sia famosissimo, la spiegazione si riferisce alla cucina bolognese contrapposta a quella padovana. La prima è nota per essere “grassa”: del resto, la tradizione contadina emiliana è sempre stata un tripudio di prodotti tipici e bontà culinarie. Tuttavia, in base al proverbio, Padova la passerebbe con i suoi piatti. La sfida tra le due cucine ha portato alla nascita di tale proverbio popolare.

Origine

Qual è l’origine del proverbio “Bologna la grassa, ma Padova la passa”? Indubbiamente deriva in parte dal proverbio popolare “Bologna: la dotta, la grassa, la rossa”. Tuttavia, strettamente è riferito alla cucina bolognese e padovana: quest’ultima non avrebbe nulla da invidiare alla prima, anzi, sotto certi aspetti la supererebbe in bontà e “grassezza”, per la presenza di ingredienti molto saporiti e unti.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963