Donna con baffi finti Fonte foto: 123RF
Proverbi

Donna baffuta, sempre piaciuta

Si dice donna baffuta o donna paffuta? Questo detto rimane un mistero anche per gli esperti, ma ci sono alcune interpretazioni decisamente convincenti

Facebook Twitter

Il significato del proverbio “Donna baffuta, sempre piaciuta” è davvero un mistero. Sono tante le interpretazioni date nel corso degli anni a questa frase così controintuitiva e che poco rispecchia i canoni di bellezza della maggior parte delle culture del mondo, in ogni epoca. Una donna con i baffi, infatti, non è propriamente sinonimo di avvenenza o sensualità, e nonostante un’accettazione sempre maggiore delle diversità di ognuno di noi, il tabù del pelo femminile rimane ancora fortemente radicato nel nostro immaginario. Così, mentre gli uomini possono lasciarsi andare alla trascuratezza, le donne devono ancora, in epoca moderna, prestarsi a costose pratiche di bellezza, tra cui la depilazione. Ma allora perché si dice questa frase?

Il significato del proverbio

“Donna baffuta, sempre piaciuta” potrebbe derivare, semplicemente, da un errore di trascrizione o di ripetizione. Quel “baffuta” potrebbe infatti essersi sostituito, con il passaggio di bocca in bocca, come nel gioco del telefono, all’originale “paffuta“. Una donna formosa, oltre a rispettare i canoni di bellezza di molte epoche diverse, con il ritorno ciclico dei fianchi larghi, come nel caso delle modelle curvy di questi anni, è percepita tradizionalmente come più sana.

Fino alla metà del XX secolo, l’eccessiva magrezza non rientrava negli standard estetici femminili. Una persona eccessivamente magra era infatti malnutrita, e arrivava dunque dai ceti sociali più bassi, dove l’accesso alle risorse e al cibo non era garantito. Si pensava inoltre che una donna prosperosa potesse sostenere con più facilità il parto e l‘allattamento, e il legame tra le curve e la fertilità è testimoniato già dalla Preistoria, con le dee madri paleolitiche ritratte con fianchi e seni esagerati.

Oggi sappiamo che entrambi gli eccessi, come l’anoressia e l’obesità, insieme a tanti altri fattori genetici e allo stile di vita, possono incidere negativamente sulla produzione di ormoni, e quindi sulla capacità di avere figli. Certo, oggi una donna per essere e sentirsi tale non deve per forza essere madre, e può realizzarsi come meglio crede. In un passato non troppo lontano, però, la cura della prole e della casa era affidata tradizionalmente alla donna. E dunque una donna paffuta, quindi più fertile e ben nutrita, e ricca, aveva più possibilità di essere corteggiata.

Altri significati del proverbio

Ci sono tuttavia altre interpretazioni di “Donna baffuta, sempre piaciuta”, e riguardano proprio il pelo superfluo, visto come una virtù. Può sembrarci strano, è vero, ma il ragionamento è molto semplice. La verginità femminile continua anche oggi a essere vista come sinonimo di purezza morale, e premiata tanto dalle famiglie quanto da potenziali partner. Due pesi e due misure che evidenziano come ancora l’emancipazione femminile sia lontana e le disparità di genere radicate nella nostra cultura.

Le donne baffute per eccellenza, almeno nell’immaginario collettivo, sono le suore. Con una vita dedita alla preghiera e lontana dalla vanità, le monache rappresentano l’ideale più alto di verginità e, quindi, purezza d’animo. Tanto più una donna è baffuta, dunque, tanto più avrà una condotta impeccabile, e per questo sarà più desiderata dagli uomini. Lo ricorda un altro detto, “Donna pelosa, sempre virtuosa”.

Una donna con i baffi, sempre in base a questi ragionamenti fortunatamente superati dal femminismo e purtroppo ancora radicati soprattutto nella mentalità di molti uomini, viene percepita come meno provocante. Allo stesso tempo, però, il pelo corporeo indica in genere la pubertà, e quindi l’inizio dell’attività sessuale e il raggiungimento dell’età matura. Una donna baffuta sarà dunque virginea ma pronta per l’amore e per avere figli, quindi desiderabile perché pura ma non più bambina.

Altri proverbi simili

Sono tanti i proverbi che descrivono le virtù che idealmente dovrebbe avere una donna. Proprio la donna è chiamata nella saggezza popolare a rispettare rigidi codici di comportamento, come quello di vivere principalmente tra le mura domestiche, come ricorda il detto “Zambra serrata fa donna lodata“. La donna deve poi rispondere a determinati canoni di bellezza. Meglio non scegliere mai “Né donna né tela a lume di candela“. Infatti “Chi possiede pochi denari conta sempre, chi ha una bella moglie sempre canta“.

Significato

Una donna virtuosa, e dunque più adatta a essere moglie e madre, dovrebbe essere tradizionalmente meno provocante, e dunque meno curata nell'aspetto fisico. Ma non è escluso che il proverbio sia stato originato da un errore e che la frase originale sia in realtà "Donna paffuta, sempre piaciuta"..

Origine

Non è chiaro da dove derivi questo proverbio. Sicuramente affonda le radici in una società retrograda in cui la saggezza popolare indicava come dovesse comportarsi e apparire una donna solo in base al suo ruolo al fianco di un uomo.

Varianti

  • Italia: Donna pelosa, donna virtuosa
  • Italia: Donna paffuta sempre piaciuta
  • Italia: Donna barbuta sempre piaciuta

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963