Meglio un asino vivo che un dottore morto proverbio Fonte foto: 123rf -oanaraluca
Proverbi

Meglio un asino vivo che un dottore morto

Cosa significa il proverbio "meglio un asino vivo che un dottore morto"? Scopri su Virgilio Sapere le origini e la spiegazione del detto popolare

Facebook Twitter

Meglio un asino vivo che un dottore morto è un proverbio antico e popolare che significa che non importa quello che si sa fare, l’importante è agire prima che sia troppo tardi.

La spiegazione del proverbio

I morti sono come le donne, almeno per i proverbi, che in questo caso trova origine nella regione campana. È il caso di “meglio un asino vivo che un dottore morto” un proverbio campano che in dialetto recita “meglio nu ciuccio vivo, ca nu duttore muorto”. Cosa vuol dire? Di significati ce ne sono diversi. C’è chi lo utilizza per dire che non importa quello che sai fare, l’importante è agire perché si diventa inutili solo quando non si fa niente. Oppure ci sono altre traduzioni che implicano il tema della morte, come meglio una persona che ha studiato poco ma che sia viva e vegeta, piuttosto che una molto istruita ma che ha perso la salute o è morta. In questo secondo caso, c’è anche un’altra chiave di lettura che viene usata specialmente in ambito accademico e va a intendere che lo studio eccessivo può incidere negativamente sul rendimento o addirittura sulla salute. Sia gli studenti che gli insegnanti quindi non dovrebbero esagerare. Insomma, una sorta di allerta sul distruggersi per lo studio eccessivo che potrebbe arrecare danni collaterali; se il prezzo è troppo alto, come per esempio la vita delle persone, non ha senso perseverare perché è meglio avere una persona che resti viva seppur ignorante piuttosto che una persona colta ma sottoterra. Questo detto lo si può usare un po’ ovunque perché mette sempre sul chi va là e invoglia a non strafare.

Altri proverbi simili

Un suo degno alleato, sempre restando nell’abito dei proverbi, può essere “meglio un uovo oggi di una gallina domani”. Esiste un’ulteriore versione, proveniente dall’antico latino, di questo detto e si ottiene sostituendo il nome del cane e del leone a quello dell’asino e del dottore, generando: melior est canis vivus leone mortuo, ossia “meglio un cane vivo che un leone morto”. Il passo viene dalla Bibbia ed è inserito in un contesto dove, nonostante tutto il libro sia pervaso da un grande pessimismo, si racconta che per colore che vivono nel mondo dei vivi c’è ancora speranza, mentre chi è morto non sa nulla e il suo ricordo è spento.

Significato

Hai sentito pronunciare meglio un asino vivo che un dottore morto e non sai cosa significa? Non preoccuparti, te lo sveliamo subito in questo post. Il proverbio di origine campana meglio un asino vivo che un dottore morto sembra avere diverse interpretazioni ma la più comune e accettata è che bisogna talvolta smettere di essere troppo riflessivi e iniziare ad agire. Non è certo l’unica interpretazione però: sembra infatti che con la frase meglio un asino vivo che un dottore morto si voglia anche evidenziare come spesso una persona non istruita possa essere più sveglia e preparata alla vita rispetto ad un laureato che ha poca esperienza.

Origine

Sono numerosi i proverbi popolari che parlano di professioni. Tra questi c’è meglio un asino vivo che un dottore morto. Questo detto antico sembra avere radici nella ragione Campania dove veniva utilizzato in variante dialettale meglio nu ciuccio vivo, ca nu duttore muorto.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963