Quando fiocca a gennaio puntella il granaio: significato Fonte foto: iStock
Proverbi

Quando fiocca a Gennaio puntella il granaio

Facebook Twitter

Il proverbio “quando fiocca a gennaio puntella il granaio” è un detto che trova le sue origini nel dialetto trentino, nel dialetto originale si presenta così: S̖e‘l fjòca de Genàr puntèla ‘l tò granàr, ed ha un significato molto interessante.

La spiegazione del proverbio

Quando fiocca a gennaio puntella il granaio” è un detto montanaro che nella lingua popolare parla di contadini e raccolto. Il verbo “fioccare” nel dialetto popolare vuol dire nevicare, mentre per “puntellare” i contadini intendono dire rinforzare. Quindi la spiegazione più semplice che si possa dare di questa massima è “quando nevica a gennaio, rinforza il granaio”. Ora perché dovremmo fare una cosa simile? Se piove o nevica di gennaio, la carestia non è poca. Con gennaio poco piovoso, e quindi secco, ma molto esposto al sole e freddo, oppure freddo e nevoso, il frumento sarà abbondante.

In Lombardia, le basse precipitazioni piovose caratteristiche del primo mese dell’anno, dovute in genere a venti di libeccio o di scirocco, indurrebbero abbondanti raccolti tra maggio e giugno. Un altro significato di questo proverbio riguarda anche le difficoltà: nei periodi più difficili, cerca di proteggerti al meglio e di resistere, in modo tale da arrivare a godere delle soddisfazioni.

Altri proverbi simili

Abbiamo parlato del Trentino Alto Adige, ma esiste una versione dialettale di “quando fiocca a gennaio puntella il granaio” anche nella parte occidentale della regione Lombardia e recita così: Genḁ̌r sèc impjenís el granê, ovvero gennaio secco riempie il granaio. Sullo stesso argomento delle stagioni, esiste un’altra massima che riguarda il mese di aprile: aprile quando piange e quando ride”, ovvero un mese ricco di volubilità ma che precede la bella stagione.

Un proverbio che invece indica l’esatto opposto è: “Maggio giardinaio non riempie il granaio”, ovvero un maggio piovoso fa bene agli orti e alle erbacce, ma non favorisce la raccolta del grano. Un altro proverbio che può essere associato a “quando fiocca a gennaio puntella il granaio” è “a granello a granello si riempie lo staio e si fa monte”, un detto che fa della pazienza il fulcro del significato: bisogna procedere sempre per gradi, senza perdere la pazienza.

Significato

Il significato del proverbio “Quando fiocca a gennaio puntella il granaio” è molto simpatica e non è per nulla scontata, dal momento in cui è un detto legato alla tradizione contadina e cerca di esprimere la forza di momenti difficili. La neve a gennaio è una massima, una metafora: nel momento in cui ci sono delle avversità, è tempo di proteggersi per rinascere più forti di prima e poter così vivere dei giorni sereni.

Origine

L’origine del proverbio “Quando fiocca a gennaio puntella il granaio” deriva dal dialetto trentino, dove è noto come “S̖e‘l fjòca de Genàr puntèla ‘l tò granàr”. Sono moltissimi i motti simili che presentano quasi le medesime caratteristiche: in ogni caso, è riferito alla vita contadina, agli stili di vita di una volta. Soprattutto, è quasi un invito a non cedere, a resistere alle intemperie, a prepararsi per “il grano nuovo”, sperando di raccogliere i frutti del proprio lavoro.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963