Distesa su un tappeto bianco, una solare bambina di 4 anni tiene tra le mani un grande libro dalla copertina rossa mentre guarda l'obiettivo Fonte foto: 123rf
Cultura

Libri dell’infanzia sull’inverno: gli immancabili per i 4 anni

Paesaggi innevati, natura e tanti animali per storie di amicizia e scoperta del mondo: i più coinvolgenti libri sull'inverno per bambini di 4 anni

Facebook Twitter

Eccoci alla terza puntata della nostra rassegna sui libri dell’infanzia sull’inverno dedicati ai bambini di 4 anni. Dopo la selezione compiuta per la primissima infanzia e la fascia dei 3 anni, ci immergiamo ora in storie più articolate che riflettono le esigenze dei più grandicelli: la ricerca dell’autonomia e l’indipendenza, il desiderio di avventura, le nuove amicizie che esulano dall’ambiente familiare, così come un’emotività più raffinata dalle infinite sfumature.

Le trame si fanno quindi più lunghe poiché il grado di attenzione è aumentato, nonostante le immagini continuino ad avere un forte potere evocativo. L’inverno diventa quindi il pretesto per affrontare il mondo che c’è là fuori e che tanto attira i bambini che si trovano in questa movimentata fase transitoria che li porterà ad una maggiore sicurezza una volta raggiunti i 5 anni.

I temi trattati nelle storie hanno quindi a che fare con il superamento di piccole ansie e difficoltà, con la curiosità e il coraggio della scoperta, con lo stupore di fronte alla bellezza, tutti elementi che diventano la chiave per ampliare i propri orizzonti. E non c’è niente di più bello che farlo attraverso eroi del mondo della fantasia, siano essi animali o bimbi come loro. Perché le storie hanno un potere unico.

Iniziamo quindi a presentare la nostra carrellata di libri sull’inverno per bambini di 4 anni. Buona lettura!

Indovina che cosa succede. Una passeggiata invisibile, di Gerda Muller, Babalibri

Cominciamo la nostra rassegna sui libri dell’infanzia sull’inverno con un silent book dal piccolo formato. In primo piano il paesaggio: una cascina immersa in una campagna innevata, un portoncino aperto, un cavallo, un mulino, un ruscello, un’anatra. La storia si svolge all’aperto, ma inizia e finisce nel tempore del focolare domestico. La particolarità? Viene raccontata attraverso le impronte, senza personaggi. Solo nell’ultima pagina si scopre chi ha fatto questa lunga passeggiata nella neve e quali incontri hanno ravvivato la sua esperienza. L’idea di far immaginare al bambino la storia fornendo solo alcuni indizi è a dir poco geniale. Illustrazioni dai contorni nitidi e arrotondati per un tuffo nella natura durante la stagione più rigida dell’anno.

Indovina che cosa succede

Indovina che cosa succede

Peter nella neve, di Ezra Jack Keats, Terre di Mezzo

Un libro sull’inverno raccontato dagli occhi di un bambino afroamericano – primo elemento dirompente del volume – che, dopo la sorpresa della neve al risveglio, si avventura all’aperto, da solo. Si diverte a costruire pupazzi di neve, a correre, arrampicarsi e scivolare. Insomma, a dedicarsi a tutte quelle attività invernali che fanno la gioia dei più piccoli. La trama è semplice, ma da essa traspaiono le più autentiche sensazioni che chiunque ha provato durante l’infanzia. Molto interessante anche la tecnica impiegata, che mescolando il disegno all’utilizzo di vari materiali conferisce un tocco del tutto originale a questo piccolo capolavoro.

Peter nella neve

Peter nella neve

Giorno di neve, di Komako Sakai, Babalibri

Neve e stupore sono gli ingredienti principali anche di questo libro per bambini sull’inverno. Il protagonista è però un piccolo coniglio che non può andare a scuola a causa della grande nevicata notturna. Il desiderio di trascorrere una giornata all’aperto è troppo grande, ma la mamma non vuole che si raffreddi uscendo. Dopo una breve incursione sul balcone di casa, il piccolo rientra. Continua a nevicare sia all’ora di pranzo che a merenda. Fuori tutto è silenzioso, non ci sono macchine o persone per strada, sembra di essere gli unici esseri viventi sulla terra. Dopo aver giocato a lungo a carte, la sera i fiocchi smettono di cadere: il coniglietto può uscire con la mamma nella neve fresca, un soffice manto ancora intatto. L’attesa – un mix di lentezza e magia – è stata premiata e finalmente può divertirsi facendo dei pupazzi di neve.

Giorno di neve

Giorno di neve

Lupo e orsa, di Daniel Salmieri, Il Castoro

Bianco, grigio, nero e diverse tonalità di azzurro: ecco i colori che permeano il silenzioso bosco innevato in cui si muovono i protagonisti di questo libro sull’inverno per bambini di 4 anni. Lupo e orsa si incontrano casualmente tra gli alberi imbiancati e diventano presto grandi amici. Come? Semplicemente camminano l’uno al fianco dell’altra in un paesaggio incantato, fuori dal tempo. Al termine della storia, tuttavia, si devono separare per seguire i loro simili, ma si ritroveranno in primavera in una bosco completamente diverso. Un volume dal formato grande, con copertina rigida, con cui si respira per qualche istante l’atmosfera che solo la neve conferisce al mondo che ci circonda.

Lupo e orsa

Lupo e orsa

La piccola storia dei bambini neve, di Sibylle von Olfers, Pulce

Passiamo ora a un libro sull’inverno per bambini di 4 anni fresco di stampa, che nella gelida ambientazione della stagione più rigida dell’anno tratta il tema della paura dei più piccoli di rimanere da soli in casa. La mamma di Nina non torna da tempo. Chi le farà compagnia? I fiocchi di neve che osserva dalla finestra la conducono in una splendida avventura tra i ghiacci. Il testo è in rima e le illustrazioni rimandano all’art nouveau. Uno dei 10 volumi lasciati da questa autrice tedesca che ha vissuto troppo poco per regalarci altre opere d’arte, interessanti anche per gli adulti. Tra questi ricordiamo anche La piccola storia dei bambini radice, un altro imperdibile titolo che affronta il legame con la terra e la natura attraverso il ritmo delle stagioni.

La piccola storia dei bambini neve

La piccola storia dei bambini neve

Il mio orso grande, il mio orso piccolo e io, di Margarita Del Mazo e Rocio Bonilla, NubeOcho

Un libro da leggere in inverno ma non solo. In realtà si racconta il legame che lega una bambina al suo grande orso. Chi sarà quel gigante che sulle sue spalle le fa scoprire le meraviglie del bosco innevato e i segreti sorprendenti che si nascondo sotto uno strato ghiacciato coperto di neve? È qualcuno che la riscalda quando ha freddo e la incoraggia a proseguire quando è stanca, proprio come il suo peluche a forma di orsetto, che non la abbandona mai. Una storia che descrive la complicità che si crea tra un papà e una figlia, a cui apre le porte del mondo.

Il mio orso grande, il mio orso piccolo e io

Il mio orso grande, il mio orso piccolo e io

L’orso, di Raymond Briggs, Camelozampa

In questo libro dell’infanzia sull’inverno appena uscito – opera tradotta in 10 lingue di un illustratore inglese che non può mancare nelle librerie dei più piccoli – il protagonista è di nuovo un orso. Polare però. All’apparenza è terrificante, ma non per Tilly, la bambina che lo ospita in camera sua affidandosi a lui. Una storia d’amicizia genuina, di accudimento, di apertura al diverso. Anche se all’apparenza può far paura. "Divertente e toccante… Con magnifiche illustrazioni" lo definisce l’Observer, "Magnifico… Un albo delizioso e gratificante" dice The Financial Times. Insomma, un albo illustrato da avere.

L’orso

L’orso

Ninna nanna dell’inverno, di Dianne White e Ramona Kaulitzki, Emme Edizioni

Torniamo ai libri sull’inverno per bambini di 4 anni in rima, con una trama ripresa in diversi volumi dedicati all’infanzia – pensiamo ad esempio a Piccola Orsa non vuole dormire. Se Topolina, Scoiattolo, Puzzola e Lepre non tornano a casa, perché dovrebbe farlo il piccolo orso? In realtà tutti si stanno preparando ad affrontare i lunghi mesi invernali e la dolcezza della mamma fa sì che anche suo figlio ne prenda atto e si abbandoni al sonno in attesa della primavera. Una storia della buona notte perfetta per i bimbi che faticano a salutare amici e genitori prima della nanna. Immagini molto dolci, dai tratti e le tonalità delicate.

Ninna nanna dell’inverno

Ninna nanna dell’inverno

L’imprevisto, di Erika De Pieri, Lavieri

Ancora un libro sull’inverno per bambini di 4 anni ambientato nel grande Nord e con un orso bianco come protagonista. Il tema affrontato? Rispondere prontamente a situazioni inaspettate. La routine quotidiana è rassicurante, ma un impedimento accidentale può sempre cambiare i nostri piani. Ad esempio, un semplice scivolone su un oggetto sconosciuto. Un uovo bianco può farci vivere un’infinità di emozioni diverse, dallo stupore alla curiosità fino alla paura e alla rabbia. È solo con l’accettazione del cambiamento che si assapora la bellezza della vita, che ci porta straordinari incontri d’amore. Della stessa serie anche il sequel L’imprevisto 2. Il giorno dopo e Un Natale imprevisto. Ulteriore garanzia del valore di questo racconto è il fatto che l’autrice abbia vinto più premi e lavori dal lontano 2005 per numerose case editrici specializzate in letteratura per l’infanzia.

L’imprevisto

L’imprevisto

Hiro, l’inverno e i marshmallows, di Marine Schneider, Primavera

Consigliamo un ultimissimo libro sull’inverno che ha come protagonista un orso. Si tratta di una femmina di nome Hiro, anche lei non intenzionata ad andare in letargo. Così prepara le sue cose e parte all’avventura. Il freddo e il gelo si fanno presto sentire. Per fortuna sente in lontananza i rumori di una festa: sono dei bambini intorno a un fuoco che però, appena la vedono, scappano via. Ora tutto è silenzio, non c’è nessuno intorno. Solo le braci del fuoco, su cui cuoce i suoi marshmallows. E un bambino curioso quanto lei. Cosa succederà tra i due?

Hiro, l’inverno e i marshmallows

Hiro, l’inverno e i marshmallows

Gallinella e volpacchiotta, di Brigitte Sidjanski e Sarah E. Burg, Nord-Sud Edizioni

Gli animali sono i protagonisti indiscussi delle storie per l’infanzia – non solo dei libri da leggere in inverno – e i racconti di amicizia sono tra i più popolari. Qui l’ambientazione nella più fredda stagione dell’anno è solo un pretesto per parlare di un legame capace di superare il timore generato da ignoranza e stereotipi. Dopo una giornata di giochi nella neve, Gallinella arriva a sera stanchissima.Una volpacchiotta infreddolita bussa alla porta ma nessuna delle compagne del pollaio vuole aprirle. La chioccia, non riuscendo a prender sonno, non si rassegna all’idea di abbandonarla a se stessa: salta fuori e la porta nella stalla riscaldata dall’amica mucca, prima di partire con dei genitori la mattina seguente. Cinghiali, cervi e tassi incontrati per strada la invitano ad abbandonare la nuova compagna perché temono possa farle qualcosa di male. Gli stessi genitori dell’amica, una volta ritrovati, vorrebbero mangiarsela. Il finale è però a lieto fine perché l’amore e l’affetto vincono su tutto.

Gallinella e volpacchiotta

Gallinella e volpacchiotta

Io so perché, di Anne-Florence Lemasson e Dominique Ehrhard, Fatatrac

Un volume pop-up dal piccolo formato, ad ambientazione invernale. Scoiattoli, cinciallegre, topolini, corvi, gatti, uccellini, farfalle…: ognuno affronta a modo suo il freddo e la neve in attesa della primavera. Gli animali in 3d che popolano il giardino stupiscono grandi e piccini ogni volta che si volta pagina. Adatto anche a bimbi di 3 anni se particolarmente delicati.

Io so perché

Io so perché

Magia d’inverno, di Robert Sabuda, Gallucci

Per rimanere in tema, tutti sanno che il maestro indiscusso dei pop-up è Robert Sabuda, conosciuto anche come “ingegnere della carta". I suoi libri – adatti a grandi e piccini – sono vere e proprie opere d’arte capaci di rinnovare l’attenzione ogni volta che si ammirano. In questo caso, il suo inno è dedicato all’inverno. La sensazione di pace che solo la neve sa trasmettere sembra volersi staccare dal libro per raggiungere i bambini, invitandoli a vivere una storia tutta loro. La trama, infatti, è scarna e lineare e permette di ampliare e trasformare il racconto a proprio piacimento, lasciandosi trascinare dalla bellezza delle immagini. Un angelo, un pattinatore sul ghiaccio, un bambino sulla slitta, un pupazzo e un fiocco di neve… sono tutte vere e proprie meraviglie.

Magia d’inverno

Magia d’inverno

L’inverno degli animali, di Deco, Atmosphere Libri

Una fiaba popolare russa che racconta la fuga dal freddo dell’inverno di un montone, un maiale selvatico, un gallo e un’oca, che sperano di raggiungere presto l’estate scansando le intemperie della stagione in arrivo. Solo il toro che è con loro, saggio e previdente, decide di costruire un rifugio che lo riscaldi quando ci sarà la neve. Nessuno dei suoi amici, però, lo aiuta, salvo necessitare di un riparo quando le temperature si fanno più rigide. A nulla servono una calda pelliccia, una buca nel terreno, la protezione di un abete e di un folto piumaggio. Il tempo trascorre allegro finché qualcosa non scatenerà un gran trambusto. Un libro dell’infanzia sull’inverno, ma in realtà un racconto che parla di condivisione, amicizia e difficoltà affrontate insieme, impreziosito da splendide illustrazioni dal tratto originale.

L’inverno degli animali

L’inverno degli animali

La neve in tasca, di Rachel Bright e Yu Rang, Fatatrac

Tutto inizia sotto una quercia nodosa in cui vivono un orso dispensatore di saggezza e un giovane scoiattolo, che da lui impara molto. I due sono inseparabili e anche per l’animale pieno di esperienza tutto acquisisce un nuovo sapore se vissuto insieme al piccolino. Un giorno orso annusa l’aria e sente che la neve sta arrivando. Lo scoiattolo scruta il cielo scintillante e rimane in attesa, ma troppo stanco si addormenta. La meraviglia del candido paesaggio che ammira al mattino lo spinge ad uscire, anche se orso è inchiodato a letto con il raffreddore. Parte da solo, senza però dimenticare il suo compagno. Decide infatti di portargli un fiocco di neve, ma una volta giunto a casa non trova nulla in tasca. Ancora una volta è il saggio amico a consolarlo e a insegnargli che l’unica cosa che dura per sempre è l’amicizia. Un libro dell’infanzia sull’inverno capace di riscaldare i cuori in qualsiasi stagione dell’anno.

La neve in tasca

La neve in tasca

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963