Chi più ne ha più ne metta, proverbio significato e uso Fonte foto: 123 RF - dolgachov
Proverbi

Chi più ne ha più ne metta

"Chi più ne ha più ne metta" è un proverbio con un doppio significato che ne modifica anche l'uso che se ne fa nella lingua parlata

Facebook Twitter

Un proverbio di uso comune nella lingua parlata, che può essere utilizzato in molti contesti diversi è “Chi più ne ha più ne metta”.

Inserito nelle frasi quando si vuole elencare un lungo elenco di cose, può essere considerato un sinonimo di altre parole o locuzioni. Diversamente ha anche un significato accessorio, che ci vuole ricordare che ha più cose, è bene che ne metta in numero maggiore rispetto agli altri.

La spiegazione del proverbio

Il proverbio “Chi più ne ha più ne metta” ha lo scopo di esortare le persone che hanno il maggior numero di cose a essere generosi e quindi a metterne di più.

Si può riferire sia a oggetti materiali, come ad esempio il denaro o le ricchezze di altro tipo, sia a virtù come il senno o l’intelligenza. È un modo di dire che incita le persone che posseggono una determinata cosa ad utilizzarla di più rispetto agli altri.

Nella lingua parlata

“Chi più ne ha più ne metta” viene utilizzato nella lingua parlata per indicare la prosecuzione di un elenco.

Può essere utilizzato al posto di parole come eccetera o di frasi intere. Il suo scopo più comune è proprio quello di elencare una serie di cose o eventi, volendo sottolineare che si tratta di una grossa quantità.

Altri proverbi con significati simili

“Chi più ne ha più ne metta” è un proverbio molto utilizzato che si riferisce alle persone ricche di qualcosa, non importa che sia una ricchezza morale o economica.

Un proverbio che si riferisce sempre alle cose che si posseggono è “Chi non ha debiti è ricco” che indica che le persone che non devono nulla alle altre sono ricche, e sono soprattutto serene. Questo ci fa intuire che è meglio non avere nulla che aver contratto dei debiti con altri.

Un altro proverbio interessante è “Ha più il ricco quando impoverisce, che il povero quando arricchisce” che significa che da dove si parte è fondamentale, quasi più della ricchezza stessa.

Sempre sulla dicotomia tra povero e ricco, possiamo citare il modo di dire “Il povero mantiene il ricco”, che sta a indicare che è solo per merito del lavoro dei poveri che i ricchi posseggono così tanto.

Significato

“Chi più ne ha più ne metta” ha, dunque, un doppio significato e utilizzo: se da una parte vuole incentivare chi possiede molte cose a utilizzarle, dall’altro nel gergo comune ha lo scopo di indicare la prosecuzione di un lungo elenco.

Il suo significato principale mira a voler esortare alla condivisione di ricchezze materiali o morali, facendo in modo che chi ha, metta di più di chi possiede meno. Dall’altra parte il suo uso nel tempo è stato talmente vasto da diventare anche una locuzione utilizzata per indicare un lungo elenco di cose.

Origine

L’origine del detto “Chi più ne ha più ne metta” non è chiara, sicuramente è un proverbio nato dalla saggezza popolare che con il tempo è diventato di uso molto comune. Anche la lingua parlata e scritta ne fa un grande impiego e questa fruizione nel corso del tempo è andato anche a modificarne il suo significato primario per adattarlo alla necessità di un discorso.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963