La disperazione Fonte foto: 123RF - aquamila
Proverbi

Quando una cosa è accaduta, poco vale lamentarsi

Quando una cosa è accaduta, poco vale lamentarsi: il significato e l'origine di questo famoso proverbio che rappresenta un'importante lezione di vita

Facebook Twitter

Quando una cosa è accaduta, poco vale lamentarsi” è un proverbio che affonda le radici nella saggezza popolare. Questo modo di dire viene utilizzato prevalentemente per affrontare un problema derivato da un fatto spiacevole: una volta che succede qualcosa di negativo, non si può più tornare indietro, quindi non serve a nulla lamentarsi e rimuginare sull’accaduto. È molto più costruttivo, invece, guardare avanti, pensare al futuro e trovare un modo per imparare da quell’errore in modo tale da non commetterlo più.

La spiegazione del proverbio

Il proverbio “Quando una cosa è accaduta, poco vale lamentarsi” è una riflessione sull’ineffabilità del tempo. Tutto è in movimento e non è mai possibile tornare indietro. Di fronte a un fatto negativo, oppure a un errore, in molti tendono a lamentarsi, a lagnarsi senza darsi pace. Un comportamento del genere, seppur condivisibile, non serve assolutamente a nulla. Rammaricarsi non ha alcun effetto positivo nella vita, perché il tempo scorre sempre in avanti e non si può porre rimedio a una cosa già successa. Il proverbio invita a porre lo sguardo in avanti e rimboccarsi le maniche piuttosto che pensare al passato.

Proverbi simili e collegati

Esistono diversi proverbi analoghi e collegati a “Quando una cosa è accaduta, poco vale lamentarsi”. Quello più simile è sicuramente “Inutile piangere sul latte versato” che ha il medesimo significato: non vale la pena lamentarsi per qualcosa che è già accaduta perché non si può cambiare quanto già successo, quindi meglio concentrarsi sul domani. Un proverbio collegato è “Se vuoi viver cent’anni senza pene, prendi il mondo come viene” che invita ad accettare con serenità tutto quello che accade nel corso della vita, senza dannarsi delle proprie disavventure, così da vivere meglio e più a lungo. Lo stesso argomento è trattato da un altro proverbio popolare, “Non bisogna mettere il carro davanti ai buoi“: questo modo di dire esorta ad affrontare le cose della vita un passo alla volta, senza lasciarsi andare alla fretta che è notoriamente cattiva consigliera.

Significato

Il proverbio viene utilizzato comunemente per spiegare che è inutile lamentarsi o disperarsi dopo aver commesso un errore o in seguito a un fatto negativo, perché ciò che è già successo non può essere cambiato e nemmeno annullato. Il passato non si cancella: piangere e dannarsi non serve a nulla, meglio prendere coscienza di quanto accaduto, fare tesoro degli errori commessi e guardare in avanti, sforzandosi per fare in modo che non accadano più in futuro.

Origine

L'origine esatta del proverbio "Quando una cosa è accaduta, poco vale lamentarsi" non è ben nota, ma è una naturale conseguenza della celebre frase "Inutile piangere sul latte versato" tratta da una famosa favola di Esopo: "La Lattaia". La favola parla di una lattaia che andando al mercato per vendere il proprio latte, fantasticava su cosa avrebbe potuto comprare con i soldi ricavati dalla vendita: avrebbe potuto comprare altri animali, allevarli e rivenderli così da aumentare ulteriormente il proprio guadagno. Mentre era intenta a fantasticare, inciampò e fece cadere tutto il latte a terra, dicendo addio a tutti i suoi sogni di gloria.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963