proverbio Un'ora di contento sconta cent'anni di tormento, origine e significato Fonte foto: 123RF - tomwang
Proverbi

Un'ora di contento sconta cent'anni di tormento

"Un'ora di contento sconta cent'anni di tormento" è un proverbio molto usato, che possiede numerose varianti e dal significato molto bello e profondo

Facebook Twitter

Il valore di un istante prezioso riesce a eliminare e a ripagare la delusione di un lungo periodo in cui le cose non hanno funzionato come avremmo desiderato. È questo – a grandi linee – il significato del proverbio “Un’ora di contento sconta cent’anni di tormento”, che viene utilizzato nella lingua italiana in numerose varianti più o meno note. Questo modo di dire è un inno alla gioia, a quegli attimi preziosi e indimenticabili capaci di ripagare da lunghe e dolorose sofferenze o anche solo da un semplice periodo no.

La spiegazione del proverbio

Il proverbio “Un’ora di contento sconta cent’anni di tormento” vuole porre l’attenzione delle persone sull’importanza dei bei momenti, quelli in grado di “scontare”, ovvero di togliere un po’ del peso di un lungo periodo di tormento. Il paragone è molto netto: basta solo un’ora di felicità, per ridurre il peso di cento anni difficili. Il rapporto tra gioia e tristezza è quindi di uno a cento, dimostrando che la prima ha molto più valore della seconda.

Un proverbio antico

“Un’ora di contento sconta cent’anni di tormento” è di derivazione molto antica, infatti esiste una frase latina il cui significato è molto simile e dalla quale è probabile che sia preso spunto per tutte le varianti successive. Si tratta di “Solet hora, quod multi anni abstulerunt, reddere”, che significa “Di solito un momento restituisce ciò che molti hanno tolto”, questa locuzione è stata scritta da Publilio Siro e ha ottenuto un grande successo, tanto che, successivamente, sono nate diverse frasi simili, non solo in Italia ma in tutta Europa.

Altri proverbi simili

Lo stesso significato di “Un’ora di contento sconta cent’anni di tormento”, che si suppone sia una variante Toscana, lo si può ritrovare in “Un buon giorno vale un cattivo mese”: ovvero che a volte una sola giornata ricca di momenti belli è in grado di cambiare il bilancio di un mese intero trasformandolo in positivo.

Ci ricorda l’importanza dell’allegria, invece, il detto “Un’oncia di allegria vale più di una libbra di tristezza” che ci vuole insegnare che una piccola felicità vale di più di una grande tristezza. Dello stesso stile “L’allegria è di ogni male il rimedio universale” che sta a sottolineare come un sorriso sia un’ottima medicina a momenti di dolore.

Significato

“Un'ora di contento sconta cent'anni di tormento” è un proverbio che ci ricorda come un momento di felicità, anche se più breve rispetto a quelli complicati, riesce e togliere la pesantezza di un lungo periodo difficile, sottolineando come la felicità sia molto più preziosa del suo contrario.

Origine

L’origine del proverbio “Un'ora di contento sconta cent'anni di tormento” potrebbe essere ricercata nel passato, Publilio Siro in epoca latina ha scritto la seguente frase: “Solet hora, quod multi anni abstulerunt, reddere”, che significa “Di solito un momento restituisce ciò che molti hanno tolto”, che significa a grandi linee la stessa del nostro modo di dire. Poi nel corso del tempo ci sono state numerosissime forme simili, che si sono sviluppate non solo sul territorio italiano, ma in tutta Europa. Il detto “Un'ora di contento sconta cent'anni di tormento”  dovrebbe essere una variante toscana.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963