vino Fonte foto: 123 rf
Proverbi

A chi non piace il vino, il Signore tolga anche l’acqua

"A chi non piace il vino, il Signore tolga anche l’acqua" è un proverbio popolare molto famoso: il significato e le origini

Facebook Twitter

“A chi non piace il vino, il Signore tolga anche l’acqua” è un proverbio molto antico che ha come protagonista il famoso “nettare degli dei”. Il vino, spesso al centro dei detti popolari, è qui il protagonista indiscusso.

La spiegazione del proverbio

Il proverbio “A chi non piace il vino, il Signore tolga anche l’acqua” deriva dalla passione per la bevanda di Bacco e dalla voglia di esaltare le sue qualità. Si può interpretare in due modi differenti. Rappresenta un augurio scherzoso rivolto a chi non sa apprezzare la bontà del vino che non dovrebbe, proprio per questo, ricevere nemmeno l’acqua. In alternativa indica la necessità di assaporare un bicchiere di nettare in mancanza di altro per poter scoprire la sua meraviglia.

Proverbi simili e collegati

Il vino ha un’importanza fondamentale nella cultura italiana, non a caso sono tantissimi i proverbi legati ad esso. Questa bevanda è carica di simbolismi sin dall’epoca di Noè. Nella mitologia greca infatti Dionisio era la divinità che veniva associata al vino, mentre nel periodo romano troviamo Bacco. Nel corso dei secoli gli italiani hanno dedicato moltissime attenzioni e cure alla coltivazione della vite, così tanto che oggi il vino italiano è un’eccellenza conosciuta in tutto il mondo. Con il tempo sono nati moltissimi detti popolari dedicati ad esso. Fra i più famosi segnaliamo “Chi non beve in compagnia o è un ladro o è una spia“, “Non domandare all’oste se ha buon vino” oppure “Buon vino, tavola lunga”. Spesso il concetto di vino viene legato ad altri importanti come l’amicizia come nel caso di “Per far un amico basta un bicchier di vino, per conservarlo è poca una botte” e “Amicizia stretta dal vino non dura da sera a mattino”, oppure il pane, ad esempio: “Pane fa panza, vinu fa danza” e “Pane finché dura, ma vino a misura”. Il vino viene considerato inoltre come un concetto rivelatore di tante verità: “Il suono morbido di un sughero che viene stappato dalla bottiglia ha il suono di un uomo che sta aprendo il suo cuore” e “Il vino assomiglia all’uomo: non si saprà mai fino a qual punto lo si possa stimare o disprezzare, amare o odiare, né di quali azioni sublimi o di quali mostruosi misfatti sia capace”.

Significato

"A chi non piace il vino, il Signore tolga anche l’acqua" è un proverbio molto scherzoso usato per esaltare la bontà del vino e le sue qualità.

Origine

Le origini di questo proverbio si perdono nel tempo. Il vino infatti è un elemento che ricorre nella cultura italiana sin dall'antichità. Secondo alcune ipotesi "A chi non piace il vino, il Signore tolga anche l’acqua" è un detto nato in ambito contadino.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963