Bisogna mangiare per vivere e non vivere per mangiare Fonte foto: 123RF - famveldman
Proverbi

Bisogna mangiare per vivere e non vivere per mangiare

Bisogna mangiare per vivere e non vivere per mangiare è un proverbio antico: scopri origini e significato su Virgilio Sapere

Facebook Twitter

Un proverbio antico che è da sempre un invito alla moderazione, bisogna mangiare per vivere e non vivere per mangiare ci insegna a non essere eccessivi, partendo dal cibo ma ragionandoci si scopre l’invito più ampio ad essere moderati nella vita in generale. Nutrirci è la prima azione che compiamo ed è quella che ci manterrà in vita fino al nostro ultimo giorno, perché sia il più lontano possibile, non resta che affidarci al buon senso e non abbuffarci per evitare il peggio.

La spiegazione del proverbio

Il significato del proverbio antico bisogna mangiare per vivere e non vivere per mangiare, lo troviamo in alcune varianti soprattutto in Italia; il detto della saggezza popolare nasce proprio dall’idea di insegnare a non abbuffarsi di cibo, questo perché la realtà di una volta non era particolarmente generosa e il cibo bisognava procurarselo giorno per giorno. Il modo di dire bisogna mangiare per vivere e non vivere per mangiare si è via via evoluto, trasformando il significato e rendendolo ben più ampio, così da raccogliere tutto il mondo circostante: non si deve esagerare con il cibo ma anche con la cattiveria, la rabbia, l’ingordigia e tutte quelle emozioni che porterebbero all’eccesso.

Proverbi simili a bisogna mangiare per vivere e non vivere per mangiare

Si mangia per vivere, non si vive per mangiare è una versione del proverbio antico di cui troviamo anche una versione in latino: oportet esse, ut vivas, non vivere, ut edas. Anche in questo caso il senso del proverbio richiama alla moderazione per quanto riguarda il rifocillarsi.

Tra i proverbi che inneggiano al non abbuffarsi per vivere meglio, ricordiamo anche la versione il mangiare insegna a bere che ci richiama alla scelta di imparare a ben mangiare ma anche e soprattutto a bere bene. Un altro proverbio che spiega come sia giusto moderarsi è l’assai basta e il troppo guasta, nuovamente la saggezza popolare antica esorta a non esagerare per non pagare più avanti conseguenze funeste. Un proverbio dal significato decisamente opposto, che la saggezza popolare ha fatto arrivare ai giorni nostri è pancia mia, fatti capanna una esortazione in questo caso a fare l’esatto contrario del moderarsi, ma anzi di fare spazio allo stomaco ormai sazio per far entrare più cibo possibile.

Significato

Il proverbio popolare bisogna mangiare per vivere e non vivere per mangiare va ad inserirsi tra quelli che invitano alla moderazione e ricalca un po’ il celebre detto “sia mangia per vivere, non si vive per mangiare”. Il tema del cibo è ricorrente negli antichi proverbi e il motivo è che in passato evitare di soffrire la fame era in cima alla lista delle preoccupazioni. Oggi ha un significato più metaforico e meno letterale legato al tema dell’ingordigia e della moderazione.

Origine

Ci sono tanti proverbi di origine popolare e tra quelli che ancora oggi utilizziamo c’è bisogna mangiare per vivere e non vivere per mangiare. Il modo di dire fa leva sul tema della moderazione prendendo come riferimento il tema del cibo che ricorre come pensiero soprattutto nel passato. Utilizzato già anche in latino, continua ad essere popolare anche nella versione in lingua italiana.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963