Asino da soma Fonte foto: 123RF - gustavomellossa
Proverbi

Fatti asino e tutti ti mettono la soma

Il proverbio Fatti asino e tutti ti mettono la soma affonda le proprie radici nella saggezza popolare: le sue origini e il suo significato

Facebook Twitter

Fatti asino e tutti ti mettono la soma” è un antico proverbio che trae le sue origini dalla saggezza popolare: viene utilizzato per indicare che le persone troppo ingenue o rischiano di farsi sopraffare dagli altri.

La spiegazione del proverbio

Il proverbio “Fatti asino e tutti ti mettono la soma” viene utilizzato per impartire una lezione alle persone che nella vita hanno un atteggiamento troppo remissivo: queste si espongono a subire abusi da parte degli altri che cogliendo la loro debolezza, finiranno per approfittarsi. La figura dell’asino viene tendenzialmente usata come simbolo di poca intelligenza: un esempio lampante di questo simbolismo si ritrova nella favola di Pinocchio, dove ai bambini che andavano male a scuola e non si impegnavano, spuntavano improvvisamente le orecchie da asino.

Gli animali da soma, dette anche bestie da soma, sono quelli adibiti all’uso lavorativo con mansioni di trasporto dei materiali. Per questo scopo, sono molto adatti i quadrupedi come i cavalli e in particolar modo gli asini, utilizzati specialmente nel mondo contadino. La soma, nel dizionario della lingua italiana, indica proprio il carico da trasportare che viene posto sul dorso degli animali.

Servendosi della metafora dell’asino e della soma, dunque, il proverbio funge da monito: se una persona si dimostra sempre remissiva, verrà sopraffatto dagli altri che finiranno per renderlo un animale da soma. Questo significa che chi palesa la sua debolezza, verrà trattato come un mezzo da parte delle persone che riescono a intuire i suoi timori. E non finisce qui: gli approfittatori potranno anche trarre vantaggio dalla mancanza di personalità, inducendo il debole a fare tutto quello che vogliono.

Proverbi simili e collegati

L’asino, a seconda delle culture, può simboleggiare al tempo stesso l’ignoranza e la conoscenza. In alcuni popoli antichi, per esempio, rappresentava la saggezza, mentre al giorno d’oggi, soprattutto in Europa, viene utilizzato per esprimere ignoranza. Il variegato mondo dei proverbi è pieno di modi di dire che vedono come protagonista questo animale come “Raglio d’asino non giunse mai in cielo“, “Se le cose si facessero due volte, l’asino sarebbe nostro”, “Alla prova si scortica l’asino” e “Chi asino nasce, asino muore“. Un proverbio molto simile a “Fatti asino e tutti ti mettono la soma”, inoltre, è quello che recita “Chi pecora si fa, il lupo se lo mangia”: il tema trattato è il medesimo, quello dei deboli che possono essere sottomessi dai furbi e potenti.

Significato

Il proverbio serve a indicare che se una persona si mostra remissiva e debole, finirà con indurre gli altri ad approfittarsi sempre di lui.

Origine

Nonostante sia un proverbio molto utilizzato sia nella lingua scritta che parlata, non è possibile risalire con certezza all'origine di "Fatti asino e tutti ti mettono la soma" e nemmeno alla zona precisa in cui è iniziata la sua diffusione. Per la tematica trattata, vicina al mondo agricolo, è facile pensare che questo modo di dire sia nato dalla proverbiale saggezza dei contadini per arrivare ai giorni nostri tramite la tradizione orale. Molto probabile, inoltre, che il proverbio sia debitore a una frase di Seneca, contenuta nell'opera Ad Helviam matrem de consolatione: il filosofo e drammaturgo romano, infatti, scrisse "Nemo ab alio contemnitur, nisi a se ante contemptus est" che si traduce con "Chi non stima se stesso non può essere stimato dagli altri".

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963