pianta nel terreno con una goccia di rugiada Fonte foto: 123RF
Proverbi

Pianta a cui spesso si muta luogo, non prende vigore

Questo proverbio deriva da una frase di un celeberrimo autore classico, Seneca, e non riguarda il mondo delle piante, ma il comportamento degli uomini

Facebook Twitter

Questo proverbio non è un detto della saggezza popolare, ma una frase scritta da Lucio Anneo Seneca, meglio noto come Seneca il giovane, un filosofo, drammaturgo e politico romano, nonché esponente dello stoicismo eclettico. Le sue parole hanno fatto il giro del mondo e sono state tradotte in tante lingue, arrivando a essere anche usate comunemente, come in questo caso.

Il significato letterale del proverbio

La frase latina “Non convalescit planta quae saepe transfertur” spiega che quando un botanico trasferisce troppo spesso una pianta in diversi vasi o terreni differenti, questa raramente si rafforzerà o crescerà nel modo ottimale. Troppi trapianti in un breve periodo, infatti, non sono assolutamente benefici per i vegetali.

Se a una pianta viene invece dato il tempo necessario per assorbire i nutrienti del nuovo terreno, dopo un po’ sarà possibile vedere gli effetti sulle foglie e i fiori, e sulla crescita delle radici. Crescerà dunque diversamente rispetto al vecchio ambiente, ma non è detto che questo cambiamento sia sempre positivo.

La spiegazione di questo proverbio

Per estensione, “Pianta a cui spesso si muta luogo, non prende vigore” significa che prima di vedere le conseguenze di un cambiamento, bisogna attendere del tempo. Lo spiega lo stesso Seneca nel brano da cui è tratta questa frase, contenuto nellla seconda Epistula ad Lucilium.

L’autore, con altre figure metaforiche, intende sottolineare il fatto che occuparsi di troppe cose nello stesso momento, viaggiare troppo spesso, frequentare troppe persone, non permette di approfondire gli studi, la cultura o i rapporti personali. Insomma, il cambiamento può essere una grande opportunità, ma a patto di saperla cogliere nel modo corretto.

Un’altra spiegazione del proverbio

L’invito è quello a fermarsi, ogni tanto, per capire meglio ciò che ci circonda, e prendere il tempo necessario per costruire delle solide fondamenta, prima di dedicarsi ad altre avventure o altre persone. Non bisogna aspettarsi, tra l’altro, di poter rivoluzionare la propria vita con uno schiocco di dita.

Dopo aver cambiato lavoro, casa, giro di amicizie, città, spesso non si è soddisfatti perché non si coglie il potenziale di ciò che è successo. Bisogna darsi del tempo per approfondire le novità, e per riuscire ad assorbire il meglio del nuovo ambiente, così come una pianta impiega del tempo per assorbire i nutrienti del nuovo terreno.

Altri proverbi simili

“Pianta a cui spesso si muta luogo, non prende vigore” è uno dei tanti detti che usano il mondo della natura per parlare del comportamento dell’uomo e delle sue abitudini. Se è vero che bisogna aspettare prima di vedere i risultati di un cambiamento, è anche vero che è proprio da questi che si può capire il percorso fatto.

E allora possiamo anche dire, cambiando prospettiva, che “La pianta si riconosce dal frutto“. E che spesso bisogna pazientare a lungo. Perché, come insegna un altro proverbio della saggezza popolare, “A granello a granello si riempie lo staio e si fa il monte“.

Ma in ogni caso, bisogna sottolinearlo, gli antichi dicevano anche “Sin che si vive, s’impara sempre“. E non è tanto il cambiamento esterno a essere importante, ma la nostra predisposizione ad apprendere e crescere ovunque ci troviamo e in ogni situazione, anche la meno favorevole.

Significato

"Pianta a cui spesso si muta luogo, non prende vigore" vuol dire che cambiare troppo spesso ambiente, interessi e compagnie rischia di non lasciare niente a chi è sempre in cerca della novità. Meglio approfondire le cose e le persone che ci circondano per cogliere il meglio che hanno da darci.

Origine

Come già detto, questa frase è contenuta nelle Lettere morali a Lucilio, in un lungo brano che spiega che "una pianta, se viene spostata spesso, non si irrobustisce, perché niente è così efficace da poter giovare in poco tempo". Sena invita l'amico a non dedicarsi a troppe cose contemporaneamente, ma prendersi cura di sé approfondendo ogni argomento e ogni esperienza.

Varianti

  • Antica Roma: Una pianta, se viene spostata spesso, non si irrobustisce

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963