Una mela matura e due mele marce Fonte foto: 123RF
Proverbi

Frutto precoce, facilmente si guasta

Questo proverbio utilizza una metafora del mondo della natura per metterci in guardia e spiegare un comportamento diffuso in tutti gli esseri umani

Facebook Twitter

Questo proverbio, che come molti detti della saggezza popolare richiama immagini che riguardano la natura e gli alberi, ha un significato controintuitivo. Quando andiamo al supermercato, infatti, cerchiamo di prendere la frutta più acerba, in modo tale che duri di più una volta portata a casa. Scegliere invece un frutto maturo non è mai una buona mossa, perché c’è il rischio che vada a male in pochissimo tempo. Ma allora perché si dice “Frutto precoce, facilmente si guasta“?

Il significato letterale del proverbio

Il proverbio non si riferisce ai frutti colti prematuramente, ma a quelli che maturano prima. E che, al momento del raccolto, che generalmente avviene in una data prefissata in cui è possibile prendere più frutta possibile ancora in buono stato dall’albero, sono in genere già marci o comunque non adatti alla vendita perché non considerati appetibili per i consumatori che, come dicevamo, cercano prodotti più longevi.

Il significato più profondo del proverbio

Come la maggior parte delle frasi entrate nell’uso comune, il vero significato di “Frutto precoce, facilmente si guasta” non ha niente a che fare con il mondo dell’agricoltura, ma riguarda i comportamenti umani e la nostra tendenza a non valutare subito le conseguenze delle nostre azioni o a lasciarci trasportare delle emozioni.

Questo detto popolare, insomma, ci mette in guardia dalle decisioni avventate e poco oculate, in particolare per quanto riguarda le relazioni o cambiamenti che hanno un impatto forte nelle nostre vite. Gli innamoramenti lampo, in genere, non portano a matrimoni longevi o lunghe storie d’amore, ed è sempre meglio ragionare a lungo prima di compiere passi importanti, creando prima le condizioni ottimali per vivere al meglio un cambio di rotta.

Altri proverbi simili

Sono tanti i detti più o meno antichi che ci avvertono che è meglio non precipitarsi in determinate imprese senza prima averne valutato rischi e benefici, con il rischio di vederle fallire miseramente. Il più famoso è sicuramente quello che recita che “La fretta è una cattiva consigliera“. Anche se, rimanendo in campo agricolo, gli anziani sottolineano sempre che “La pazienza è una buon’erba, ma non nasce in tutti gli orti“.

Sulle conseguenze di decisioni poco ragionate, e sempre con una metafora che riguarda il mondo della natura, si dice anche che “La gatta frettolosa fece i gattini ciechi“. Meglio dunque dare retta ai proverbi, e prendersi del tempo per valutare ogni azione che intendiamo compiere.

Significato

Ogni decisione che prendiamo ha una conseguenza. Meglio valutare sempre i pro e i contro delle nostre azioni, e aspettare il momento giusto per evitare di compiere scelte sbagliate. Bisogna fare tutto quando i tempi sono maturi, dopo aver posto le basi solide per fare dei cambiamenti. Nelle relazioni, soprattutto quelle amorose, è sempre meglio non correre e procedere per gradi, per evitare il rischio di una rottura dolorosa.

Origine

L'origine di questo proverbio non è nota, ma affonda sicuramente le sue radici nel mondo agricolo, e quindi in un passato rurale con il tempo scandito dai cicli di semina e raccolta. Un tempo non troppo lontano dal nostro, che i più anziani ancora ricordano con nostalgia. Proprio loro sanno bene che un "Frutto precoce, facilmente si guasta", e sanno bene che la natura ha i suoi tempi, che bisogna rispettare per ottenere risultati e non morire di fame.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963