Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi Fonte foto: 123RF
Proverbi

Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi

"Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi" è un antico detto popolare, uno dei proverbi più famosi e utilizzati ancora oggi.

Facebook Twitter

I proverbi sono intrisi di saggezza popolare e di buon senso e non di rado capita di trovare tra i suoi protagonisti Belzebù: utilizzato nel linguaggio comune e ripreso da personaggi illustri della letteratura (lo utilizzò anche lo scrittore Alberto Moravia),”Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi” è un antico detto popolare conosciuto anche in altre varianti.

È possibile infatti trovarlo anche al singolare, “Il diavolo fa la pentola ma non il coperchio” e, come testimonia il Tommaseo nel suo ottocentesco dizionario, “Il diavolo aiuta a far le pentole e non i coperchi”.

La spiegazione del proverbio

Il detto “Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi” esorta a comportarsi in modo corretto e onesto. Fa infatti riferimento al fatto che il diavolo può creare situazioni maligne, ma non può nasconderle per sempre. Proprio come una pentola che, senza coperchio, svela il suo contenuto, allo stesso modo le malefatte del Maligno si rivelano sempre.

Lo si cita quando si vuole affermare che per quanto ci si ingegni ad architettare qualcosa di disonesto o di malvagio, prima o poi finiremo per essere scoperti e tutto ciò, alla fine, si ritorcerà contro di noi. In poche parole, è più facile fare del male che evitarne le ricadute negative.

Proverbi simili e collegati

Il diavolo figura spesso come cattivo o imperfetto consigliere nei proverbi e nei detti. Il modo di dire “Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi” ci ricorda che è sempre meglio non progettare azioni perché si potrebbero ripercuotere contro chi le ha commesse.

Sono tantissimi i proverbi che fanno riferimento alla cattiveria e alla malvagità della figura del diavolo: ne è un esempio il detto “Il diavolo è sottile e fila grosso”, un invito alla prudenza che suggerisce che Belzebù può facilmente ingannarci con la sua perfidia, tramando alle nostre spalle.

Da non dimenticare poi l’antico modo di dire “La donna per piccola che sia, vince il diavolo in furberia“, che ci ricorda il luogo comune diffuso nel passato che le donne fossero scaltre addirittura più di Satana.

Significato

Il detto "Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi" ci ricorda che è facile compiere degli inganni, delle azioni o gesti cattivi e spregevoli, ma non è altrettanto facile riuscire a nasconderli, tanto da essere scoperti in tempi rapidi. In poche parole, se si è colpevoli, prima o poi la propria responsabilità verrà fuori.

Origine

"Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi" è un detto dalle origini antiche che è giunto fino ai giorni nostri: ripreso da tanti illustri scrittori, ha fatto la sua apparizione nel Dizionario della Lingua Italiana di Nicolò Tommaseo e Bernardo Bellini, il più importante dizionario della lingua italiana prodotto durante il Risorgimento italiano.

Varianti

  • Italia: Il diavolo aiuta a far le pentole e non i coperchi
  • Emilia Romagna: U diëvu u fa è pugnatt ma mia i cuerci

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963