Video

Perché gli aerei antincendio scaricano schiuma rossa?

Alcuni aerei antincedio scaricano schiuma rossa sul perimetro delle fiamme. Di che si tratta?

Facebook Twitter

Gli incendi sul suolo italiano, e più in generale sul suolo mondiale, sono una piaga che ogni anno tende a sterminare flora e fauna per migliaia di ettari. Vuoi dei numeri? Oltre 20 milioni di animali arsi vivi dall’inizio dell’anno ai primi giorni di agosto 2021. Assistiamo impotenti a questo spettacolo e, spesso, nelle riprese, vediamo questi enormi velivoli che scaricano tonnellate d’acqua o una particolarissima schiuma rossa sulle fiamme. A cosa serve quest’ultima, e in che modo aiuta a combattere la guerra contro gli incendi?

La schiuma rossa dagli aerei antincendio

La lotta aerea antincendio è un metodo con il quale si contrasta l’espansione degli incendi boschivi in aree impervie e difficili da raggiungere via terra dai tradizionali pompieri. Il problema di questi incendi, infatti, è che trovano combustibile naturale a volontà, e peggio ancora sono difficilissimi da raggiungere con i mezzi classici.

Entrano in gioco gli aerei antincendio, che spesso chiamiamo canadair, i quali caricano enormi quantità d’acqua o di schiuma rossa ad effetto ritardante per domare le fiamme e impedire che si spargano ulteriormente.

In base al tipo di incendio e alle decisioni operative prese, ci sono svariati modi di combattere gli incendi attraverso l’uso di aerei. Alcuni velivoli scaricano acqua direttamente sulle fiamme, tentando di ridurre gli effetti catastrofici dell’incendio. Mentre alcuni aerei provano a domare il fuoco, altri vengono impiegati per arginarlo e creare una barriera che ne blocchi l’espansione. La schiuma rossa che vedi scaricare dagli aerei è una particolare schiuma ritardante che viene gettata sul perimetro degli incendi. Essa è pensata per rallentare lo svilupparsi delle fiamme e dare una mano ai soccorritori a tenere la situazione sotto controllo nelle aree più impervie.

La schiuma rossa è tossica?

Al momento, non ci sono prove scientifiche che i materiali utilizzati per creare la schiuma ritardante abbiano effetti negativi sulla salute. Tuttavia, non esistono ricerche a lungo termine sugli effetti della stessa, e risulta difficile fornirvi risultati conclusivi in materia. Il suo nome commerciale, o meglio, il nome commerciale di uno dei brand più utilizzati, è Phos-Chek.

Cos’è il Phos-Chek? E perché è rosso?

Il Phos-Chek è un liquido ritardante usato nella lotta aerea antincendio. È stato sviluppato negli Stati Uniti e viene distribuito in forma liquida o in polvere. I soccorritori lo diluiscono con acqua e lo spruzzano sulla vegetazione e sugli alberi prima dell’arrivo delle fiamme.

Il Phos-Chek viene distribuito in tre colori diversi: bianco, rosso e rosso biodegradabile. Viene da pensare che il colore rosso sia molto appariscente e potrebbe rovinare il paesaggio. Hai ragione: si tratta di un colore molto vistoso, e viene utilizzato proprio perché il liquido ritardante dev’essere ben visibile dall’alto e dal basso, in maniera da creare un confine ben chiaro per tutti. Il rosso biodegradabile contiene una tecnologia particolare che, con il tempo e le radiazioni solari, tende a sbiadire, scomparendo all’occhio.

Non si conoscono gli ingredienti esatti del Phos-Check – sono un segreto industriale! – ma in esso sono contenuti, tra l’altro: fosfato di ammonio, argilla, gomma di guar e idrossipropile.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963