Il Santo del giorno 02 Agosto

a cura di Edizioni Paoline

S. Eusebio di Vercelli, Vescovo

Vescovo di Vercelli, fonda centri di evangelizzazione

Nasce in Sardegna in una data da collocare tra la fine del III secolo e l'inizio del IV. Ancora giovane si reca a Roma; diventa sacerdote, poi vescovo. Dopo la consacrazione episcopale, Eusebio giunge a Vercelli. Qui dà inizio a un'opera di evangelizzazione condotta con tenacia e zelo instancabili, per strappare quelle popolazioni, in gran parte rurali, a culti pagani. Fonda, per questo, centri di evangelizzazione, a cui risalgono, nel loro nucleo di origine, celebri santuari del Piemonte, come Oropa e Crea. Per regolare la vita del clero e assicurare nuovi pastori alle comunità, fonda un cenobio, chiamando a vivervi anche gli aspiranti al sacerdozio, perchè si preparino al ministero accanto a presbiteri in grado di far loro da guida. Egli stesso provvede al buon andamento di quell'esperienza cenobitica, basata su norme che abituano al lavoro, allo studio e alla preghiera. Negli ultimi dieci anni di vita Eusebio si impegna nel riorganizzare le comunità cristiane lacerate da decenni di controversie e di lotte. Muore intorno al 371.

Altri santi: S. Pietro G. Eymard, S. Basilio il Benedetto, S. Alfredo, S. Stefano I

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Cane

cucciolo (s.m.), bestiola (s.m.), bestia (s.m.), spietato (s.m.), malvagio (s.m.), persona crudele (s.m.), incapace (s.m.), maldestro (s.m.), inetto (s.m.), schiappa (s.m.), infame (agg. inv.), forte (agg. inv.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Ho sempre pensato di essere il personaggio centrale della mia storia, ma ora mi accade di desiderare di essere il personaggio minore nella storia di qualcun altro.»

Russel Hoban