Il Santo del giorno 21 Marzo

a cura di Edizioni Paoline

S. Nicola di Flüe

Patrono della Svizzera

Nicola è il patrono della Svizzera. Figlio di un membro del governo cantonale, nasce nel 1417 nel Cantone di Obwalden, non lontano dal lago di Lucerna. Cristiano fervente, si sposa e ha dieci figli. Ricopre le cariche di podestà della città di Sachseln e di deputato del suo cantone alla Dieta federale. Ma non è ancora il tempo della 'pace svizzera'; anzi è proprio Nicola a promuoverla. Nel 1443 si trova alla testa delle truppe, coinvolto in una serie continua di guerre che lo tengono impegnato per ventisette anni. Spesso vittorioso, si distingue sempre per il suo spirito umanitario e cristiano: clemente con i vinti, si adopera perchè chiese e conventi siano risparmiati dal saccheggio e non permette mai che si faccia del male a donne, vecchi e bambini. Un giorno sente di essere chiamato a qualcosa di diverso. Chiede il consenso della moglie e si ritira a vita eremitica. Ha cinquantasette anni. Le pendici del monte dove si trova il suo eremo sono sempre gremite di gente che accorre da lui per chiedere consiglio, guarigioni e miracoli.

Altri santi: S. Serapione di Thmuis, S. Filemone di Roma, S. Giustiniano di Vercelli

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Silenzio

assenza di rumori (s.m.), silenziosità (s.m.), calma (s.m.), serenità (s.m.), tranquillità (s.m.), pace (s.m.), riposo (s.m.), quiete (s.m.), mutismo (s.m.), segretezza (s.m.), incomunicabilità (s.m.), interruzione (s.m.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Quale cuore femminile può disprezzare l'oro? A quale gatto non piace il pesce?»

Thomas Gray