Il Santo del giorno 12 Ottobre

a cura di Edizioni Paoline

S. Wilfrid di York, vescovo

Vescovo di York

Nato a York, nell'attuale Yorkshire, nel 633, in giovane età viene accolto in un monastero di Lindisfarne, una comunità celtica che segue il rito liturgico importato dai missionari irlandesi. Dopo essere passato a un altro monastero in cui si segue il rito romano, Wilfrid parte per un lungo pellegrinaggio che, di santuario in santuario, lo porta a Roma, dove si trattiene dal 653 al 657. Eletto vescovo di York nel 664 e consacrato a Compiègne, partecipa al Concilio di Whithy. Grazie alla sua opera di persuasione, tutti i vescovi d'Inghilterra adottano il rito romano. Al suo ritorno a York trova la sede vescovile occupata da un vescovo irlandese. Per amor di pace preferisce chiedere ospitalità a un monastero, dedicandosi alle chiese prive di vescovo, finchè l'intervento dell'arcivescovo di Canterbury lo rimette al suo posto. Ristabilita la concordia nell'ambito ecclesiastico, il vescovo lavora con grande zelo per riordinare la Chiesa locale sul modello romano. Viene accusato di indebita ingerenza in campo politico e il re lo depone. Wilfrid si appella al Papa e potrà tornare al suo lavoro missionario tra i Sassoni. Questo personaggio di grande rilievo nella storia d'Inghilterra muore nel 709.

Altri santi: S. Serafino, Sant'Amelio, S. Massimiliano, S. Rodobaldo II

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Bere

dissetarsi (v.tr.), abbeverarsi (v.tr.), brindare (v.tr.), sorseggiare (v.tr.), centellinare (v.tr.), degustare (v.tr.), tracannare (v.tr.), trangugiare (v.tr.), consumare (v.tr.), prosciugare (v.tr.), assorbire (v.tr.), bruciare (v.tr.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Le assurdità di ieri sono le verità di oggi e saranno le banalità di domani.»

Alessandro Morandotti