Il Santo del giorno 02 Giugno

a cura di Edizioni Paoline

Ss. Marcellino e Pietro, martiri

Martiri romani

Martiri romani del III secolo, i cui nomi vengono introdotti nel Canone romano della Messa da Papa Virgilio, per assicurarne il ricordo e la devozione da parte dei fedeli. Sappiamo che Marcellino era sacerdote e Pietro esorcista. Papa Damaso, nelle sue memorie, riferisce che il carnefice aveva disposto la decapitazione dei due nel bel mezzo di un bosco, proprio perchè ne perisse ogni ricordo: i due dovettero anzi liberare con le loro stesse mani da rovi e sterpaglie la piccola superficie che doveva imbeversi del loro sangue. Una volta uccisi, le loro membra rimangono occultate per qualche tempo in una grotta, finchè, spinta dalla devozione, Lucilla, una pia matrona, dà loro più degna collocazione. Il martirio è avvenuto a Roma al terzo miglio dell'antica via Labicana, l'odierna Casilina.

Altri santi: S. Erasmo, S. Eugenio, S. Nicola il Pellegrino

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Fritto

rosolato (agg.), dorato (agg.), rovinato (agg.), spacciato (agg.), fregato (agg.), frittura (s.m.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Le donne si lamentano del sesso molto di più degli uomini. Le loro lagne ricadono in due categorie: (1) Non è abbastanza. (2) È troppo.»

Ann Landers