Il Santo del giorno 05 Settembre

a cura di Edizioni Paoline

S. Lorenzo Giustiniani, vescovo

Patriarca di Grado

Discendente di una delle più nobili e cospicue famiglie veneziane, nasce a Venezia il 1° luglio 1381 da Bernardo e da Cristina Querini, nobildonna nota per l'austerità di costumi e lo spirito ascetico. Nei primissimi anni del XV sec. un gruppo di giovani nobili veneziani incominciano a riunirsi praticando la vita comune e ricercando nella solitudine una più intensa vita spirituale. Al gruppo si unisce anche Lorenzo che diventa testimone del fiorire della Congregazione, e diviene poi il primo superiore generale. Nel ritiro e nella tranquillità del chiostro scrive molte opere spirituali. Nel 1433 il papa Eugenio IV lo nomina vescovo di Castello ed egli si impegna in una profonda opera di rinnovamento e di riforma della Chiesa veneziana. Nel 1451, alla morte di Domenico Michiel, patriarca di Grado, papa Niccolò V ne trasporta la sede a Venezia, nominando Lorenzo primo patriarca. Muore l'8 gennaio 1455.

Altri santi: B. Giordano, B. Madre Teresa di Calcutta, Sant'Alberto, S. Vittorino

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Capire

comprendere (v.tr.), intendere (v.tr.), assimilare (v.tr.), concepire (v.tr.), conoscere (v.tr.), afferrare (v.tr.), penetrare (v.tr.), giustificare (v.tr.), scusare (v.tr.), perdonare (v.tr.), intuire (v.intr.), percepire (v.intr.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Niente al mondo è più dolce dell'amore, e poi è l'odio la più dolce cosa.»

Henry Wadsworth Longfellow