Il Santo del giorno 25 Dicembre

a cura di Edizioni Paoline

Natale di Gesù Cristo

Si celebra la nascita di Cristo

Nasce 2000 anni fa a Betlemme, un remoto villaggio della Terra d'Israele. Il suo nome è Gesù. Durante i primi trent'anni della sua esistenza, partecipa alla vita e al lavoro quotidiano di una famiglia normale. Quindi, per tre anni, annuncia al popolo gli insegnamenti di Dio, guarisce i malati; sceglie dei collaboratori, ai quali affida l'incarico di continuare la sua opera. Egli viene condannato a morte e ucciso, ma dopo tre giorni risorge dai morti. Gesù afferma che Dio è nostro Padre, amorevole e misericordioso e ci invita a pregarlo con fiducia in ogni necessità. Egli ci insegna che siamo tutti preziosi agli occhi di Dio. Che l'amore è la prima legge che sostiene la convivenza umana. Gesù si definisce la Via, la Verità, la Vita. Egli è il Figlio di Dio. Il suo insegnamento sfida le credenze religiose e morali del tempo. E oggi esso, insieme alla persona viva di Gesù, è il fondamento della fede e della vita della Chiesa e dei cristiani.

Altri santi: S. Eugenia, Sant'Anastasia di Sirmio

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Piccolo

piccino (agg. e s.m.), neonato (agg. e s.m.), bambino (agg. e s.m.), giovane (agg. e s.m.), cucciolo (agg. e s.m.), basso (agg. e s.m.), povero (agg. e s.m.), misero (agg. e s.m.), minuscolo (agg.), minuto (agg.), microscopico (agg.), impercettibile (agg.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Esser cieco non è triste; esser cieco ma non essere capace di sopportare la cecità, questo è triste.»

John Milton