Il Santo del giorno 09 Giugno

a cura di Edizioni Paoline

B. Giuseppe De Anchieta, sacerdote

Missionario in Brasile

Di origine basca, nasce il 19 marzo 1534 a san Cristobal de la Laguna, nelle Canarie. A diciassette anni entra nella Compagnia di Gesù, a Coimbra, e poi viene mandato come fratello laico in Brasile. Grande è il suo impegno nell'occuparsi degli indios, nel trovare strumenti per poter comunicare ed evangelizzare. In poco tempo acquista la padronanza della cosiddetta língua geral o língua brasílica dos índios da costa do pau-brasil. Diventa uno dei più capaci 'língua', la cui funzione era quella di offrire uno strumento di comunicazione tra il missionario europeo e il nativo. Il suo ardente zelo missionario si manifesta anche nelle innumerevoli opere che scrive, come la grammatica e il vocabolario della lingua geral, e nelle traduzioni in quella lingua di un catechismo in forma di dialogo. Muore a Reritiba, oggi Anchieta, il 9 giugno 1597. Giovanni Paolo II lo dichiara beato il 22 giugno 1980.

Altri santi: S. Efrem Siro, B. Anna M. Taígi, S. Feliciano, S. Primo, S. Tecla

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Usare

utilizzare (v.tr.), adoperare (v.tr.), impiegare (v.tr.), aver l'abitudine (v.tr.), essere solito (v.tr.), praticare (v.tr.), esercitare (v.tr.), operare (v.tr.), agire (v.tr.), essere di moda (v.intr.), andare (v.intr.), furoreggiare (v.intr.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Facis de necessitate virtutem. Fai di necessità virtù.»

San Gerolamo