Il Santo del giorno 28 Agosto

a cura di Edizioni Paoline

S. Agostino di Ippona, vescovo e dottore della Chiesa

Vescovo di Ippona, padre della Chiesa

Aurelio Agostino nasce nel 354 e vive la sua adolescenza a Tagaste (l'odierna Souk-Ahkras in Algeria), nella Numidia dell'Africa proconsolare. Il padre, Patrizio, pagano, di professione fa l'esattore delle tasse. La madre, Monica, è cristiana. Agostino dopo gli studi primari compie il suo curriculum prima nella vicina Madauros e poi a Cartagine. Nel 384 cerca a Roma, attraverso l'insegnamento, maggior guadagno e notorietà. Ottiene poi l'insegnamento di retorica a Milano. Qui si converte al cristianesimo e riceve il battesimo dal vescovo Ambrogio nella veglia pasquale del 24 aprile del 387. Nel 388, a 33 anni di età, abbandona l'Italia e ritorna in Africa. Da una vita di ricerca di Dio o della Sapienza, Agostino passa a percepire l'importanza della dimensione ecclesiale di tale ricerca. Vede la necessità di una formazione morale e teologica per il ministero presbiterale. Divenuto vescovo di Ippona, trasforma l'episcopio in un monastero di chierici. Agli anni dopo il 396 appartiene la maggior attività di Agostino, sia di ministero sia di scrittore. A tale periodo risalgono tra l'altro le 'Confessioni' e il 'De civitate Dei'.

Altri santi: S. Adelina, S. Alessandro I, S. Giuliana, S. Restituto di Cartagine, S. Mosè di Scete

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Andare

muoversi (v.intr.), spostarsi (v.intr.), camminare (v.intr.), incamminarsi (v.intr.), recarsi (v.intr.), dirigersi (v.intr.), avviarsi (v.intr.), avanzare (v.intr.), portarsi (v.intr.), condursi (v.intr.), procedere (v.intr.), marciare (v.intr.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Io sono una bella pecora, porto le corna e le faccio assaggiare a chi mi tocca.»

Gavino Ledda